Europa League, and. 3° turno preliminare: blackout Sparta Praga, Plzen ko mentre il Mlada Boleslav strappa un buon pari

Ancora una volta l’Europa non sorride alle formazioni ceche, in un avvio di stagione molto negativo in campo internazionale. Nelle gare d’andata del terzo turno preliminare di Europa League, si registrano appena due pari e una sconfitta per le squadre della Repubblica Ceca in gara. Servirà necessariamente vincere a ritorno giovedì prossimo per conquistare un posto nei playoff.

BLACKOUT SPARTA

Lo Sparta Praga si fa rimontare dal Trabzonsport negli ultimi sei minuti e getta via il vantaggio di due gol accumulato in precedenza. In una Generali Arena a porte chiuse per la squalifica imposta dalla UEFA, gli uomini di Jilek partono benissimo e passano in vantaggio al 16′ con un colpo di testa di Costa, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo approfitta dell’errore in uscita del portiere avversario Cakir e porta avanti i granata. Nella ripresa, lo Sparta raddoppia con la solita gran botta da fuori di Guelor Kanga, che fulmina l’estremo difensore turco con un destro che si insacca nell’angolino. Nel finale, però, il Trabzonspor riesce trovare il pari: Ekuban riapre i giochi con una girata al volo sugli sviluppi di un calcio di punizione all’84’, mentre Sorloth a un minuto dal 90′ batte Nita con un sinistro da pochi passi.

Sparta Praga-Trabzonspor 2-2 (16′ Costa, 68′ Kanga, 84′ Ekuban, 89′ Sorloth)

Sparta Praga (4-1-4-1): Nita – Sáček, Štetina, Costa, Hanousek – Krejčí – Hašek, Trávník (87′ Moberg-Karlsson), Kanga, Plavšić (90′ Hancko) – Tetteh (80′ Kozák)
Trabzonspor (4-2-3-1): Ugurcan Cakir – Joao Pereira, Tükrmen, Hosseini, Novák – Sosa, Mikel (46′ Sorloth) – Ömur (76′ Avdijaj), Parmak, Nwakaeme – Ekuban (93′ Erdogan)

Ammoniti: Nita, Tetteh, Trávník, Mikel, Ömür, Türkmen, Sosa
Arbitro: Munuera Montero – López De Cerain, Baena Espejo (ESP)
Stadio: Generali Arena, Praga

ALTRO KO PER IL PLZEN

Un nuovo stop per il Viktoria Plzen. Dopo l’eliminazione in seguito alla debacle ad Atene per mano dell’Olympiacos nel secondo turno preliminare di Champions League, la squadra di Pavel Vrba esce sconfitta dalla sfida d’andata in Belgio contro l’Anversa. Il gol che decide la sfida è stato realizzato al 29′ da Ivo Rodrigues con una meravigliosa parabola disegnata con il destro da fuori area e terminata sotto la traversa, alle spalle di Hruska. Giovedì prossimo, i rossoblù avranno la possibilità di ribaltare il discorso qualificazione e proseguire il cammino in Europa.

Royal Antwerp-Viktoria Plzen 1-1 (29′ Ivo Rodrigues)

Royal Antwerp (4-2-3-1): Bolat – Buta, Seck, Pius (25′ Batubinsika), Jukleroed – Haroun, De Sart – Hairemans (61′ Lamkel Ze), Refaelov (87′ Baby), Rodrigues – Mbokani
Viktoria Plzen (4-2-3-1): Hruska – Reznik, Hejda, Brabec, Limbersky – Kalvach, Hrosovsky – Kopic, Janosek (53′ Horava), Kovarik (68′ Kayamba) – Krmencik (84′ Chory)

Ammoniti: Seck, Hrosovsky, Limbersky
Arbitro: J. Maae (Danimarca)
Stadio: Stadio Re Balduino, Bruxelles

EQUILIBRIO MLADA BOLESLAV

Terminano a reti inviolate i primi 90 minuti del doppio confronto tra l’FCSB e il Mlada Boleslav. Nella gara giocata in campo neutro, a Giurgiu, è a sorpresa la squadra di Weber a gestire la palla e tentare la via del gol, creando alcune opportunità interessanti. Nel secondo tempo, il ritmo del Mlada Boleslav cala e vengono fuori i padroni di casa, che falliscono una grandissima opportunità con Ionut Pantiru all’80’. Dall’altra parte, è Ladra a sprecare una buona chance, con il match che si chiude sul risultato di 0-0.

FCSB-Mlada Boleslav 0-0

FCSB (4-3-3): Vlad – Creţu, Planić, Filip (32′ Pantiru), Soiledis – Popescu (46′ Moutinho), Cristea, Vînă – Oaidă, Coman, Tănase (80′ Gikiewicz)
Mlada Boleslav (4-4-2): Šeda – Křapka, Takács, Pudil, Túlio – Bucha, Matějovský (74′ Budínský), Hubínek, Ladra (65′ Fulnek) – Komličenko, Mešanović (87′ Auer)

Ammoniti: Popescu, Oaidă, Coman, Moutinho, Matějovský, Komličenko, Mešanović
Arbitro: Adrien Jaccottet – Vital Jobin, Jonas Erni
Stadio: Stadionul Marin Anastasovici, Giurgiu

Precedente Europa League: colpo esterno e qualificazione per il Mlada Boleslav, delusione Jablonec Successivo Europa League, notte da horror: fuori in un solo colpo Sparta Praga, Viktoria Plzen e Mlada Boleslav